FLAMEL ha applicato una parte delle proprie tecnologie proprietarie al mondo dei social media, allo scopo di analizzare lo scenario che precede le Elezioni Presidenziali Americane del 2020.

[slideshare id=239059004&doc=flamel-elezionipresidenzialiusa2020–201103023900]

Originally published at http://www.contardi.eu on November 3, 2020.


Mi sono imbattuto in un vecchio articolo di Mashable davvero interessante e ricco di considerazioni condivisibili e sensibilizzanti rispetto allo spot in questione. Trattasi di una creazione di Nadia Lee Cohen per il marchio Barilla a cui partecipa nientemeno che la divina Loren e dove una tavola di commensali è composta da trans e drag queen.

Certo, mi ricordavo della vicenda che mi era parsa strana anche in considerazione scivolone di qualche anno fa del sciur Guido Barilla che se n’era uscito con alcune frasi poco civili nei confronti del mondo omosessuale. …


Ciao! Non mi è mai piaciuto generalizzare e non lo farò nemmeno stavolta. Purtroppo però è un dato certo che la Generazione X (la mia) abbia vissuto malissimo il passaggio da un mondo analogico a quello digitale.

Sì, per quanto i primi artefici del digitale stesso siamo stati proprio noi, gli X. Non voglio dilungarmi troppo ma sono aaaaaaanni che gli X infarciscono i social media, i quotidiani e le televisioni con concetti che cercherò di riassumere:

  • Dobbiamo recuperare la manualità;
  • La tecnologia ha impoverito la comunicazione;
  • La comunicazione mediata dalla tecnologia è falsa, artificiale;
  • Era più vera la comunicazione…

FLAMEL ha applicato una parte delle proprie tecnologie proprietarie al mondo del web allo scopo di analizzare lo scenario relativo alle imminenti Elezioni Regionali in Calabria in merito ai candidati ed a come questi vengono percepiti rispetto ai principali temi delle rispettive campagne elettorali.

L’analisi psicolinguistica è una branca specializzata del neuro marketing le cui basi teoriche risalgono a circa un secolo fa, ma il cui enorme sviluppo è avvenuto dagli anni ’60, con l’esplosione del settore della comunicazione di marchi e prodotti. La psicolinguistica studia la categorizzazione di individui o gruppi di individui, in elementi di valore e carattere


I want to try artificial intelligence in text creation just to demonstrate that the machine is already able to write like a human.

I am exposed to AI for my job — my friends and relatives can already play AI games on my phone — but I just want to go for a few extra levels of automation. I have an Android phone and I have the latest version of Emoji. What is more, I would like to put that to good use in the way I work and spend my time. One of my projects is to come back…


Ma perchè i giornali alimentano l’analfabetismo digitale? Per superficialità o c’è proprio del dolo? Non mi è chiaro ma intanto la situazione è drammatica! Ormai è da un pezzo che sottolineo le manchevolezze della cosiddetta comunicazione tradizionale, quella dei media pre-digitali come televisione e stampa, proprio nei confronti del digitale stesso in cui operano oggi e ne ho appena avuta l’ennesima conferma.

Ebbene, oggi apro la homepage del Corriere e scorrendo verso il basso m’imbatto in uno sfizioso titolo ad effetto: “I cinque segnali spia che rivelano che il telefono è stato hackerato”.


Huffington Post ha citato la ricerca “ANALISI DELLO SCENARIO POLITICO IN ITALIA ATTRAVERSO I SOCIAL MEDIA” che ho realizzato per FLAMEL utilizzando sentiment analysis e analisi psicolinguistica.

Al di fuori dell’Italia nessuno riesce a capire cosa stia succedendo nel nostro sistema politico. E forse nemmeno noi riusciamo a venirne a capo. Siamo di fronte a uno degli aspetti più inquietanti della nostra storia recente. C’è una porta girevole da cui le forze politiche entrano ed escono, si uniscono e si dividono, in pochi mesi.

Cambiano i linguaggi, gli atteggiamenti, le parole d’ordine, ma le frecce della ricchezza sono sempre puntate…


PREMESSA

L’enorme quantità di dati presenti nei social media permette un’ analisi accurata di ciò che pensa la gente e consente ai politici di veicolare i propri messaggi in modo sempre più preciso, arrivando anche a condizionare la nuova opinione pubblica.

Grazie alla disponibilità di un numero crescente di informazioni presenti sui social media ed all’utilizzo di strumenti tecnologici sempre più evoluti, è possibile rilevare opinioni e tendenze dell’elettorato. Conoscendo quali argomenti risultano maggiormente sensibili per le persone, è quindi possibile costruire una strategia di comunicazione che ne tenga conto per veicolare i contenuti specifici del proprio approccio politico. …


Da più di un decennio i giganti dell’internet usano i nostri dati per prevedere il nostro comportamento. Non è certo una novità e non lo è nemmeno il tono comunicativo dell’articolo di Repubblica che parla dell’evento Onlife che si terrà a Milano tra pochi giorni e che trovate in fondo al post. Mi riferisco a questo continuo stupirsi relativamente a qualcosa di veramente lapalissiano. Ogni giorno in molteplici interazioni con la tecnologia, regaliamo informazioni a chi poi le utilizza a scopo di lucro (quando va bene!) e non sto certo parlando di un problema di privacy.

La conoscenza è potere…


Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un crescente utilizzo dei social media da parte dei partiti politici sia per analizzare le opinioni dell’elettorato, che per cercare di condizionarne il comportamento. Ne sono un esempio le ultime elezioni presidenziali degli Stati Uniti, la Brexit e le elezioni politiche italiane del 2018. L’enorme quantità di dati presenti nei social media permette un’analisi accurata di ciò che pensa la gente e consente ai politici di veicolare i propri messaggi in modo sempre più preciso, arrivando anche al condizionamento della nuova opinione pubblica.

Alla luce della recente e non ancora risolta Crisi di Governo…

Christian Contardi

Web fluff overlord, AI maniac, tamer of clams, tech maximalist, oxymorons producer, beard owner, ties obsessed, tweener guru, couch ninja. Don't follow me close

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store